5 consigli per avere capelli spettacolari

Farsi lo shampoo porta con sé una storia incredibile, che inizia con il prendersi cura di sé!

Prendersi cura dei capelli dovrebbe diventare semplicemente una buona abitudine quotidiana: così come seguiamo tutti i passaggi di una perfetta skin care, allo stesso modo dobbiamo prenderci cura dei nostri capelli e del nostro cuoio capelluto.

Perché i capelli ci danno potere (pensiamo al mito di Sansone), ci fanno sentire belle, sexy. Ci donano autostima. E non è solo questione di apparenze, ma proprio di stare bene con se stesse: prendersi cura. Prenderci cura di noi stesse, per noi stesse – non per gli altri.

Inoltre, lo shampoo scarica le tensioni: la testa è proprio quella parte del corpo in cui accumuliamo un eccesso di problemi e tensioni.

Non a caso Giorgio Gaber cantava:

Una brutta giornata
chiuso in casa a pensare
una vita sprecata
non c’è niente da fare
non c’è via di scampo
mah, quasi quasi mi faccio uno shampoo.

Ecco allora 5 mosse facilissime per avere capelli favola.

1 – Spazzoliamo i capelli con la stessa frequenza con cui ci laviamo i denti

Prendersi cura dei capelli richiede tempo e ritmo: potremmo dire che più li spazzoliamo, più diventano belli e sani.

Per questo dovremmo spazzolarci abitualmente, almeno due volte al giorno e per almeno 5 minuti consecutivi.

A cosa serve spazzolarsi i capelli così tanto è così a lungo?

  • a prenderci cura di noi stesse, innanzitutto
  • a eliminare polveri, smog e residui di prodotti utilizzati per la piega
  • a stimolare il microcircolo del cuoio capelluto, per renderlo più sano
Come ci si spazzola i capelli? Ci sono 2 regole fondamentali:
  1. i capelli vanno pettinati sempre da asciutti, perché da bagnati tendono a spezzarsi e diventare più fragili
  2. prima di lavarli o pettinarli, dobbiamo districare i capelli solo con le dita: con un pochino di pazienza e delicatezza, passiamoci le mani tra i capelli per togliere i nodi e prepararli al trattamento

2 – Laviamo i capelli tutte le volte che vogliamo

Uno dei falsi miti sui capelli è che vadano lavati il meno possibile, altrimenti diventano fragili. Invece no: i capelli non si consumano con i lavaggi, anzi!

Potete lavare i capelli anche tutti i giorni, se utilizzate uno shampoo adeguato.

I nostri capelli, infatti, sono continuamente esposti a cambiamenti ormonali e climatici, che mutano a seconda della stagione, della salute, dei farmaci che prendiamo, dei luoghi che frequentiamo.
Per questo non c’è una risposta giusta su quante volte sia necessario lavarsi i capelli:

Insomma più che capire quante volte sarebbe ideale lavarsi i capelli in una settimana, è fondamentale capire quale prodotto è bene scegliere.

È importante lavare i capelli tutte le volte che è necessario, senza aspettare un giorno in più: questo passaggio fondamentale evita una proliferazione batterica incontrollata sul cuoio capelluto: questa sì, può rendere fragili i nostri capelli!

Detergere i capelli serve appunto per eliminare i batteri depositati sul cuoio capelluto, lo sporco, lo smog, la polvere, il sebo, il sudore, i prodotti residui.

3 – Mettiamo lo shampoo nei punti giusti

Se il nostro obiettivo è lavare il cuoio capelluto, allora lo shampoo deve essere messo nei punti giusti. In questo Corsetty, Veronica Benini fa da cavia alla Sciampista, aka Serena Porcelli, per mostrare come fare uno shampoo perfetto:

Sciampetty: tutti i trucchi per uno sciampo TOP

Quali sono i segreti per una “lavata di capo” in perfetto stile sciampistico?
E per avere capelli meravigliosi che cinguettano?

4 – Prendiamoci del tempo per massaggiare la testa

Che bella sensazione quando andiamo dal parrucchiere, che ci fa il massaggio al cuoio capelluto: allo stesso modo dovremmo fare noi a casa. Massaggiare il cuoio capelluto con i polpastrelli, ogni volta che vogliamo: quando siamo stressate, quando andiamo a dormire, quando ci laviamo i capelli.

L’importante è non grattarsi con le unghie, per non creare ferite e micro abrasioni.

Massaggiare la cute serve per:

  • stimolare il microcircolo,
  • riossigenare i tessuti,
  • vascolarizzare i bulbi piliferi
  • allentare le tensioni

Quante volte al giorno? Se riusciamo, sarebbe perfetto massaggiare il cuoio capelluto due volte al giorno: la mattina al risveglio e la sera prima di andare a dormire.

Un gesto di cura che può rientrare nella nostra beauty routine: al mattino ci darà la carica, alla sera fungerà da auto-coccola.

Come massaggiare il cuoio capelluto per avere capelli più sani e più forti

Ecco tutta la procedura passo passo per l’auto massaggio al cuoio capelluto:

  1. lavare le mani e asciugarle bene
  2. sfregare le mani l’una con l’altra, perché possano emanare calore
  3. massaggiare il cuoio capelluto con i polpastrelli per 2 minuti
  4. effettuare movimenti piccoli, lenti e circolari
  5. partire dalla nuca e con entrambe la mani risalire verso l’alto
  6. prendiamo tra le dita delle ciocche di capelli, avvolgendole su se stesse
  7. tiriamo delicatamente le ciocche verso l’alto, fino a sentire il cuoio capelluto che si solleva
  8. fare una coda di cavallo finale, prendendo i capelli tra le mani, e sollevare tutta la coda sempre molto delicatamente
  9. picchiettiamo con i polpastrelli il cuoio capelluto, sempre in modo delicato
  10. massaggiamoci le orecchie
  11. utilizziamo la spazzola, possibilmente con denti di legno arrotondati
  12. accarezziamoci infine la testa per tre volte

La sera, o al bisogno, possiamo accompagnare il massaggio con olio per capelli, che rimuoveremo il mattino seguente con lo shampoo.

5 – Usiamo sempre il balsamo

No, il balsamo non appesantisce i capelli. Bisogna ovviamente scegliere il balsamo giusto e sciacquarlo bene, ma la sua funzione è essenziale, non solo perché migliora la pettinabilità dei capelli, ma anche perché chiude le squame cheratiniche del capello e lo rende più lucente.

Ciò che differenzia un balsamo per capelli da un altro, oltre ovviamente all’INCI, è la consistenza: scegliamo quello che riteniamo più adatto alle nostre esigenze, anche alternando i prodotti in base alle stagioni e ai cambiamenti dei nostri capelli.

Risciacquiamo bene, tamponiamo con un asciugamano e asciughiamo: dopo aver districato i capelli tra le dita, possiamo infine spazzolarli con una spazzola di legno e finalmente avere capelli da favola.

Condividi su facebook
Condividi su twitter